martedì 11 marzo 2008

Il fascino della politica.


Nelle liste elettorali del PDL troviamo Souad Sbai, presidente dell'associazione donne marocchine in Italia. La signora Sbai ha sempre fatto un ottimo lavoro per cercare di far capire alle donne musulmane che i principi dell'Islam non sono inconciliabili con il rispetto di se stesse. Forse, però, la sua scelta di correre per le regionali in Puglia con il pdl è un vero e proprio scivolone che le fa guadagnare il "bollino rosa".
Infatti resta inspiegabile come i suoi obiettivi di integrazione degli immigrati possano essere conciliabili con un partito che ha, fra i suoi alleati, anche i leghisti. Quelli che a ogni comizio fra rutti e sproloqui ricordano sempre l'immancabile: "Fuori gli immigrati dall'Italia".
Sarà che anche lei ha un bel coraggio, anzi una bella faccia di bronzo?


6 commenti:

homera ha detto...

ehi, grazie del link!

alkemilla ha detto...

Nico, sei forte!
Il tuo blog è simpatico e arguto. Lo leggo con piacere.
Spero tanto che le cose ti vadano bene come meriti.
Fossi rimasta in "quel posto", ti saresti affossata come noi che ci siamo ancora.
Io sogno di scappare. Per ora lo faccio disegnando.
Baci
A presto!!!!!!!!

lisistrata ha detto...

certo che te lo lascio il commendo signora faccia da culo, mi riferisco a te non alla dr.ssa Souad Sbai, perché lei parla chiaro e si comporta come parla, tu invece sei tonta o rimbecillita, o peggio sei in malafede.

E' inutile che ti inventi frasi mai dette, nessuno parla di fuori gli immigrati dall'Italia, ma di fuori gli immigrati irregolari, i ladri, gli assassini, gli spacciatori di droga e di schiavi i rom che delinquono, che usano i bambini per mendicare, rubare e venderne il corpo al miglior offerente ( e non tutti i rumeni - meglio precisare perché non capisci un beato cazzo di nulla)

Porta rispetto imbecillona, che non sei altro, impara a capire quello che senti e quello che leggi e poi parla, o è meglio che taci che fai un favore all'umanità pensante.

Niky Rocks ha detto...

Ecco a voi un esempio di democrazia leghista. Qualcuno aveva dubbi sui rutti e gli sproloqui dei militanti del Carroccio?

Giacomo ha detto...

cara niky rocks, gli insulti non vanno mai giustificati quando si espongono le proprie idee. Non c'è bisogno di rivolgersi a lei con gli epiteti proposti da lisistrata, d'altra parte non credo sia stata quest'ultima a inserire il "bollino rosa" sulla foto dell'onorevole Sbai.
Il gusto di questa goliardata è forse al livello del dolcissimo e raffinato On. Borghezio, che per altro si fa vanto di tali trovate.
In merito alla questione, se permette, la Lega, almeno nel mio territorio (Marcallo (Mi)), ha stravinto le elezioni per come si sono comportati i suoi singoli rappresentanti. Il mio sindaco ad esempio in 8 anni di lavoro ha introdotto più servizi alla persona, più strutture di svago e di cultura ... Ho votato senza problemi questo sindaco, pur votando a sinistra per le politiche , per i suoi risultati, lasciando francamente da parte l'ideologia. Una specie di scelta del male di gran lunga minore... Avrei dato il mio voto a un sindaco di qualunque colore pur di ottentere buona amministrazione. La scelta dell'Onorevole Sbai è personalissima e credo che solo lei potrebbe darne conto. Non sono sicuro insomma che scegliendo una parte politica diversa (PD) le sue battaglie avrebbero avuto maggior risalto. La ringrazio per avermi permesso queste considerazioni.

Niky Rocks ha detto...

Grazie Giacomo per il tono con cui espone i suoi punti di vista e per aver tentato una mia difesa da certi attacchi che, ahimè, su internet sono sempre più frequenti (mi domando poi se sarebbero della stessa portata qualora si dialogasse faccia a faccia). In ogni caso mi trova concorde sulla scelta politica che noi elettori siamo costretti a fare al di là delle ideologie o scegliendo il male minore. Però, onestamente, non mi aspetto che anche i politici -o gli aspiranti tali- scelgano il proprio schieramento al di là delle ideologie, altrimenti si finisce che si va dove si trova posto e tutto perde di valore. Quelli che devon scegliere, insomma, siamo noi e non certo i candidati. Onestamente non credo che la Sbai farà grandi cose in uno schieramento che vede gli immigrati come i maggiori attentatori della sicurezza sociale. Dunque comincio a credere che la paladina abbia fatto una scelta di comodo... personale.