venerdì 20 giugno 2008

E annamo: smorza!

La polemica forse è vecchia come il cucco, però fra una smantellata di AraPacis, una cancellata alle strisce blu e una festa del cinema rinnovata (di questo poi parleremo approfonditamente), non sarebbe pure il caso di dotare i nostri bei nasoni di rubinetti con apertura e chiusura regolabile? Così, giusto per non fare sentire dei perfetti idioti tutti quelli che si lavano i denti con i lavandini chiusi fino al risciacquo finale, quelli che lavatrice e lavastoviglie le fanno partire solo quando sono cariche, quelli che limitano perfino il sudore, quelli insomma che conoscono il valore dell'acqua e ne piangerebbero la mancanza.
Una volta le fontanelle ce li avevano quei bottoni che con una non tanto leggera pressione facevano sgorgare l'acqua per qualche minuto, perché sono stati tolti?
Chissà se il nostro sindaco sarà sensibile anche a questo. Intanto guardate quante fontanelle di acqua potabile sempre fluente esistono a Roma: clicca su un riquadro per scoprire dove bere gratis.

3 commenti:

Danda ha detto...

Eh eh... Il mio ragazzo dice che "una città senza fontanelle è una città stupida..."
Già, chi è abituato a un città come Roma, andare a vivere in una città dove le fontanelle sono un miraggio, come a Rimini, è un vero trauma! Pensa se ti sporchi le mani della scolatura di un gelato... e come fai? :-D
Comunque in qualità di "nasona" e di persona che difende strenuamente la natura mi sento chiamata in causa...
Ai tempi in cui frequentavo architettura avevo saputo che far scorrere l'acqua senza sosta dalle fontane "serve" ad un miglior scorrimento delle acque delle fogne bianche, specialmente in una città grande come quella di Roma.
Ora non sono mai andata a verificare che la verità fosse questa, ma effettivamente, oggi come oggi, per evitare lo spreco di una risorsa così preziosa, forse bisognerebbe rivedere un po' questi vecchi sistemi che risalgono ancora all'antica SPQR???

Niky Rocks ha detto...

Onestamente non so di che parli riguardo le "fogne bianche". Non ho studiato architettura e non mi viene in mente nulla a riguardo. Immagino che non c'entri con il sistema idraulico delle fontane per cui rigettano sempre la stessa acqua. Ad ogni modo mi sembra un po' assurdo che per far funzionare le fogne si sprechino quintali di acqua al secondo. Non dico di denasare i nasoni, ma almeno dotarli di rubinetto così se proprio non ti porti dietro dei tovagliolini puoi sempre sciacquarti le mani dopo un gelato. No?

Anonimo ha detto...

A me dispiacerebbe perdere i nasoni così come sono.
Però mi rendo pure conto che i tempi si fanno difficili e che i romani ormai con l'acqua in bottiglia ci si lavano pure. Quindi, forse è davvero da rivedere la questione nasoni a getto libero. - Arnald