mercoledì 31 marzo 2010

Te la ricordi Nina?



La prima volta che ho visto questa pubblicità ho sorriso pensando che non sarebbe durata più di una settimana dopo di che l'avrebbero ritirata chiedendo scusa a tutte le donne.
La seconda volta che ho visto questa pubblicità era passata ben più di una settimana e allora mi sono chiesta: perché un prodotto che si rivolge alle donne le deve trattare in questo modo? Perché affiancare un nome proprio a un bel paio di chiappe come a dire che "Nina è proprio quella là"? Sarà stata una pubblicità fatta da uomini? Forse sì o forse no. L'amara verità è che una donna italiana vedendo tal sodezza, non fa nemmeno caso alla volgarità e bassezza del messaggio, pensa soltanto che il prodotto reclamizzato la renderà altrettanto soda. Non c'è altra spiegazione, infatti, sul perché questa roba stia ancora in giro.
Siamo ancora il paese di Drive-in, lo dicono la Tv e i risultati elettorali.

1 commento:

chiara nordio design ha detto...

mi ero fatta la stessa domanda proprio in questi giorni!
...infatti Ma non era meglio dirlo coi fiori?

mai abbassare la guardia!
bacio