venerdì 19 settembre 2008

Quello che vedete è il nuovo prodotto della Garnier. Non si tratta di una crema, come può far pensare il contenitore in plastica, ma di una serie di dischetti di cotone imbevuti di sostanze nutrienti per la pelle (eucalypto, e quant'altro di assolutamente erboristico). Insomma molto carino. Però, qual è il senso di mettere l'ovatta in un contenitore di plastica? Perché se si fanno le cose in nome della naturalità, si trascura la biodegradabilità? Tanto poi tocca a noi smistarlo.

1 commento:

Danda ha detto...

E poi siamo proprio sicuri che sia cotone e non un facsimile sintetico? Ormai in cosmetica se ne scovano di tutte pur di venderti qualcosa...
Per quanto riguarda il barattolo sarà sicuramente in plastica riciclabile (PE di solito), ma hai ragione tu, proprio non possiamo iniziare a fare a meno di questa plastica? Visto che il petrolio inizia a scarseggiare?
Non so te ma io ho cercato un sacco di altri prodotti cosmetici con contenitori o supporti biodegradabili ma sembra che proprio non si trovi nulla, nemmeno nei negozi bio, dove uno se l'aspetterebbe... qualcosa solo si vede all'estero... ma possibile che siamo sempre indietro anni luce?
:-(