venerdì 2 ottobre 2009

ecco i nomi di coloro che hanno reso possibile lo scudo fiscale.

Lo scudo fiscale diventa realtà con 20 voti di scarto.
270 sì contro 250 no.
29 "onorevoli" assenti sono dell'opposizione, e sarebbero stati sufficienti a fare la differenza.
Per i ricchi evasori che vogliono omaggiare i personaggi che hanno reso possibile il rientro dei loro illeciti capitali pagando solo il 5%, rilascio la pubblica lista:

ITALIA DEI VALORI 1 assente: Aurelio Misiti.
PD 22assenti: Ileana Argentin, Paola Binetti, Gino Bucchino, Angelo Capodicasa, Enzo Carra, Lucia Coldurelli, Stefano Esposito, Giuseppe Fioroni, Sergio D'Antoni, Antonio Gaglioni, Dario Ginefra, Oriano Giovanelli, Gero Grassi, Antonio La Forgia, Linda Lanzillotta, Marianna Madia, Margherita Mastromauro, Giovanna Melandri, Lapo Pistelli, Massimo Pompili, Fabio Porta, Giamomo Portas.
UDC 6assenti: Francesco Bosi, Amedeo Ciccanti, Giuseppe Drago, Mauro Libè, Michele Pisacane, Salvatore Ruggeri.
Nelle fila della maggioranza tra gli assenti Luca Barbareschi, Giulia Bongiorno, Manlio Contento, Manuela Di Centa, Elvira Savino, Maurizio Scelli, Denis Verdini.
Una rettifica per Furio Colombo che sul tabulato distribuito ai deputati risultava assente mentre è intervenuto in aula per annunciare che era presente e aveva votato contro.

La mafia ringrazia.

1 commento:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quando dico che l'opposizione é assente....